• Bruno Ventura

Quando riapriranno le scuole: men at Work


La disinformazione prodotta dalla distorsione delle notizie riportata su Facebook produce mostri e contestazioni che non hanno ragione di esistere. L'incapacità di comprendere un testo scritto ha portato qualcuno ad affermare che le scuole non riapriranno più per quest'anno. Per smentire questa circostanza basta riportare quanto scrive questa mattina il Secolo in relazione ai provvedimenti adottati con l'ultimo decreto emanato dal Consiglio dei Ministri.

Il servizio de il Secolo

Sul web è una valanga di commenti. Giudizi sferzanti, ironie. Il tanto atteso decreto sulla scuola annunciato e poi illustrato dalla Azzolina sembra una barzelletta. Dice tutto e niente, parla di ipotesi, non dà nemmeno una certezza. E in alcuni punti addirittura oltrepassa la soglia del ridicolo, perché non c’è una presa d’atto di come siano le classi e di quanti studenti ci siano dentro. Questa parte riguarda la questione delle classi pollaio e della distanza insufficiente.

In particolare ci sono poi le dichiarazioni di Rusconi a chiarire i termini della questione. "Dopo le dichiarazioni all’Adnkronos di alcuni presidi, parla Mario Rusconi, che è presidente della categoria nel Lazio. "È impensabile che si possa rientrare a scuola il 18 maggio prossimo. Come sarà possibile tenere a distanza di sicurezza 9 milioni di persone tra studenti, docenti, personale amministrativo e Ata? Non sarebbe sicuro: non credo proprio si possa rientrare in aula."Il ministero deve iniziare a pensare a settembre”Inoltre da evidenziare che il problema del distanziamento, e non solo quello, si riproporrà anche a settembre», ha sottolineato Rusconi. Le aule delle nostre scuole non sono adatte al distanziamento necessario. Sono strette e ospitano dai 25 ai 27 studenti. E 'proprio in corrispondenza di questa frase il malinteso di cui scriviamo in apertura. Non si tratta di una chiusura senza condizioni per tutto l'anno solare ma solamente per il periodo estivo. A corroborare questa certezza del resto ci pensa poi il decreto emanato dal Consiglio dei Ministri dove viene specificato con quali modalità verranno condotti gli esami di maturità e quelli di terza media.


I

0 visualizzazioni

Iscriviti alla nostra Newsletter, per non perderti nessuna notizia!

  • White Facebook Icon

© 2020 Newscuola.it. by PrincipatoDesign.