• Bruno Ventura

Scuola, Vespa (AnDDL): "Soddisfazione per il parere del CSPI


Ora Conte ascolti il Presidente della Repubblica" "Rivolgiamo un appello al dialogo costruttivo a tutte le forze politiche che si dichiarano al fianco dei lavoratori e favorevoli alla loro stabilizzazione. Apriamo il confronto" "Accogliamo con soddisfazione il parere espresso dal CSPI. Il documento che abbiamo potuto leggere sottolinea quello che l'Associazione nazionale Docenti per i Diritti dei Lavoratori dice da sempre: la procedura concorsuale straordinaria prevista è punitiva nei confronti dei Lavoratori e non favorisce la stabilizzazione dei Precari con pluriennale esperienza. Come Associazione proponiamo una procedura telematica per Titoli e Servizio per stabilizzare a scorrimento, in un triennio chi ha esperienza almeno di 36 mesi e va assunto a tempo indeterminato, non falcidiato da un concorso a crocette". Questa la proposta del professor Pasquale Vespa, presidente di AnDDL. "Diciamo ancora di più, incalza Vespa - siamo stanchi ed esasperati, qualora il Governo e il ministro della pubblica istruzione dovesse incaponirsi ad espletare un inutile quanto costoso concorso in presenza, senza che la pandemia sia superata da un vaccino che metta tutta la popolazione al sicuro, noi li trascineremo in Tribunale per epidemia colposa e tentata strage".  "I precari della scuola non faranno da cavie per soddisfare le ripicche di chi non ha l'umiltà di ascoltare le parti sociali e ormai quasi tutte le forze politiche di maggioranza e opposizione. Il Presidente Conte ascolti le parole del Presidente della Rpubblica Mattarella: "Conosco – e comprendo bene – la profonda preoccupazione che molte persone provano per l’incertezza sul futuro del proprio lavoro. Dobbiamo compiere ogni sforzo perché nessuno sia lasciato indietro." "Ora vogliamo capire chi è dalla parte dei lavoratori evuole passare dalle parole ai fatti. Nelle prossime ore avvieremo un confronto pubblico sui canali social di AnDDL con le forze politiche che hanno dichiarato di essere al fianco dei Lavoratori precari. Cominceremo dal PSI che si è reso subito disponibile. L'invito al dialogo è però rivolto a tutti. Nessuno escluso. Cominciamo!" - conclude il presidente Pasquale Vespa.

0 visualizzazioni

Iscriviti alla nostra Newsletter, per non perderti nessuna notizia!

  • White Facebook Icon

© 2020 Newscuola.it. by PrincipatoDesign.